Esperimento di scrittura creativa collettiva!

Visto che questo blog nasce ed è pensato per tutti quelli che amano la scrittura ma anche la lettura (potremmo quindi far rientrare in questo grande calderone tutti gli appassionati di libri e di storie) abbiamo pensato di tentare un piccolo esperimento.

Di seguito troverete un breve incipit dal quale poter prendere spunto come primo tassello per una storia che – se vorrete – potremo costruire insieme.

Le regole sono semplici:

– ognuno di voi può postare uno o più contributi per proseguire la storia, purché non si superino ogni volta le 100 parole (se non avete ancora ben chiara la distinzione parola/battuta leggete qui);

– potete inserire le vostre idee commentando direttamente questo post (non proseguite la storia su Facebook o Twitter, rischieremmo di fare confusione e di non leggere tutto);

– avete una settimana di tempo, dopo di che ci fermeremo nel punto in cui arriveremo sabato 13 luglio (qualunque esso sia);

– cercate di mantenere stile, tema e genere coerenti con la “consegna”, ovviamente utilizzando un linguaggio che sia rispettoso ed adatto.

Detto questo, di seguito troverete l’apertura di una storia che – si spera – sarà il più corale possibile. Partecipate numerosi e buon divertimento! :)

——————————————————————————————————————————–

Alle 7.30 di giovedì avrebbe finalmente saputo. Un sì o un no. A quel punto, in effetti, poco importava. La questione, in meno di una settimana, era diventata talmente bizzarra ed urgente da monopolizzare ogni ora di ogni suo singolo giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *