Lista delle cose da fare: 2. tenere un diario

Il nuovo anno è iniziato da un po’ ma noi proseguiamo con la nostralista delle cose che vorremmo riuscire a fare in questi mesi (voi avete iniziato la vostra?).

In uno dei passati post siamo partiti col proposito ambizioso di riuscire a leggere un libro al giorno. Purtroppo siamo realisti :) quindi diciamo che ci stiamo accontentando di avere il tempo e le energie per leggere molto e quanto più spesso possibile (in questo senso dobbiamo ringraziare un piccolo espediente). E’ già qualcosa no?

Il nostro prossimo obiettivo non resta comunque meno ambizioso.Tenere un diario rappresenta una pratica usuale per molti, meno per altri. C’entra un po’ l’abitudine dello scrivere e riversare su carta pensieri, fatti e emozioni, ma entrano in gioco anche fattori più “concreti” come il tempo, la voglia e così via. Delle implicazioni terapeutiche del tenere un diario personale abbiamo parlato qui, quello a cui pensiamo ora però, è che si possa – non volendo – dar vita a qualcosa che anche a qualcun altro potrebbe  interessare e piacere; una sorta di piccolo romanzo fai-da-te che potrebbe anche diventare papabile di pubblicazione, magari perché divertente, inusuale o unico nel suo genere.

E’ stato Ralph Waldo Emerson a dire “e poi, a poco a poco, i romanzi cederanno il passo ai diari, alle autobiografie: libri avvincenti, purché chi li scrive sappia scegliere, fra ciò che egli chiama le sue esperienze, quella che davvero è esperienza, e il modo per raccontare veramente la verità”. Dunque perché non provare? ;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *