Scegliere i libri è un’arte, collezionarli una follia

Sapete cos’è – o meglio, chi è – un bibliofilo?  Un bibliofilo è colui che pratica la bibliofilia ovvero l’amore sincero e appassionato per i libri. Si diletta nell’arte del collezionarli, del leggerli in maniera quasi accanita e dello sceglierli con cura, ponendo particolare attenzione all’edizione, alla finitura e a tanti altri piccoli dettagli che spesso sfuggono ad un lettore più disattento.

Tutti questi tratti, queste manie e le personali storie dei maggiori bibliofili d’Italia sono racchiuse in Scegliere i libri è un’arte, collezionarli una follia. Ritratti d’autore dei peggiori bibliofili d’Italia dello scrittore e giornalista (lavora al Giornale dal 2001)  Luigi Mascheroni e edito da Biblohaus.

Il testo  rappresenta un compedio appassionato di «ritratti di una strana categoria d’intellettuali» – dice lo stesso Mascheroni, che prosegue – «i più simpatici, maniacali, irrefrenabili, incontentabili collezionisti di libri che si possa incontrare». Un viaggio allo scoperta di questi personaggi “bibliofolli“, politici, nomi noti e meno noti del panorama collezionistico italiano, per capire come i libri non debbano o non possano solo essere letti e di come, per essere considerati bibliofili con la b maiuscola, li si debba amare con una punta di insano e morboso attaccamento.

Storie di follie sui libri e per i libri insomma, tutte disseminate in un manualetto che parla di tanto e svela una massima essenziale: esiste una follia peggiore di accumulare libri? « – dice Mascheroni –quella di non averli»!

Se volete approfondire, abbiamo selezionato per voi un paio di recensioni che trovate qui e qui!

Buona lettura :)

ps. godetevi anche la video recensione dell’autore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *